00000

Isolamento acustico: come proteggersi dai rumori a casa e in ufficio

Pannelli fonoassorbenti per pareti e soffitti, pannelli acustici a sospensione e sistemi di isolamento a calpestio

Calpestio continuo proveniente dal piano superiore, stridore per lo spostamento di mobili nell’appartamento adiacente, chiasso proveniente della televisione del vicino o fastidioso frastuono proveniente dal traffico esterno; sono questi alcuni rumori da cui ogni giorno vorremmo proteggere le nostre case o i luoghi nei quali lavoriamo.

Coibentazione acustica 

Generalmente la prima preoccupazione è quella di isolare termicamente gli ambienti; tuttavia, poiché il rumore è un segnale di disturbo costituito da onde sonore percepite dal nostro orecchio  come sgradevoli e fastidiose, bisogna pensare anche al comfort acustico della propria abitazione (soprattutto per coloro che vivono in condominio), operando opportuna coibentazione in questo senso.

Inoltre se i rumori fastidiosi possono essere tollerabili in casa, in certi casi possono compromette la stessa attività lavorativa se il problema si manifesta in uffici, call center, scuole, ambienti per la ristorazione, sale conferenze ecc, con superfici riverberanti e un’acustica inadeguata. Infatti i rumori reiterati possono influire sul benessere psicofisico delle persone, rendendole irritabili e stressate. Ciò è particolarmente vero per chi lavora a scuola, in ufficio, negli ospedali e in altri edifici pubblici.

Per prima cosa è necessario individuare i punti di maggiore dispersione sonora, in modo tale da agire in modo efficace. Generalmente si potrebbe agire sulle pareti perimetrali e sugli infissi per difendersi dai rumori esterni, pareti divisorie e soffitto per proteggersi dai rumori di vicini rumorosi.

Inoltre bisogna scegliere se optare per un intervento “pesante”, se viene effettuato nell’ambito di una ristrutturazione sostanziale, o per un intervento poco invasivo e più veloce.

Generalmente per garantire una buona assorbenza dei rumori è necessario utilizzare pannelli fonoassorbenti (che evitano il propagarsi delle onde sonore) prediligendo quelli di facile posa e con caratteristiche come resistenza al fuoco, agli agenti chimici e all’usura del tempo.

Nella scelta dei materiali isolanti bisogna ricordare che un buon isolamento acustico garantisce anche l’isolamento termico, mentre il contrario non è sempre vero in quanto il poliuretano rigido, il polistirolo espanso e il vetro cellulare (usati per l’isolamento termico) non assicurano coibenza sonora efficace.

Isolamento acustico delle pareti

Chi vive in condominio sicuramente avrà sperimentato che dalle pareti confinanti con altre unità provengono numerosi rumori. Secondo il DPCM 5 dicembre 1997 tutte le partizioni verticali che dividono distinte unità immobiliari devono essere dimensionate con un potere fonoisolante apparente di almeno 50 dB. 

Blocchi da muratura acustici
Nel caso di nuove costruzioni o della realizzazione di una nuova partizione interna (in caso di frazionamento di un’abitazione esistente) si potrebbe optare per un blocco unico con potere di isolamento termoacustico come le Bioclima monopareti fono isolanti di EDIL LECA che, grazie alla configurazione dei fori e l’adeguata massa del blocco, consentono di ostacolare la trasmissione dei rumori provenienti dagli ambienti contigui, assicurando così un’ottima protezione acustica e termica in ottemperanza alle normative vigenti.
referenzeedilecaebloccoVEDI TUTTI I BLOCCHI DA MURATURA ACUSTICI

Pannelli e feltri acustici
Coloro che vogliono migliorare la coibentazione acustica della propria abitazione, senza interventi pesanti, potrebbero optare per l’applicazione di una controparete di cartongesso, all’interno della quale è possibile inserire materiale isolante.

Esistono anche particolari lastre in cartongesso che associano alla praticità della posa a secco ottimi risultati dal punto di vista della insonorizzazione, donando inoltre grande resistenza meccanica ed agli urti; un esempio è Tecno Fiberglass di TECNOSYSTEM pannelli “classe 0” rinforzati con fibra di vetro che rappresentano al contempo una soluzione alla finitura, al rivestimento ed isolamento in moltissime costruzioni.
pannelloisolante(1)
Inoltre in commercio esistono diversi tipi di pannelli e feltri acustici da usare come isolamento, a seconda dal materiale di cui sono composti; esistono pannelli fonoassorbenti polimerici, in fibre minerali, in legno, in materiali sintetici e con lamine di piombo.

Tra gli isolanti in lana di legno c’è CELENIT CG/F di CELENITun pannello isolante termico e acustico in lana di legno di abete rosso, mineralizzata e legata con cemento Portland ad alta resistenza che viene accoppiato ad una lastra in cartongesso antincendio, per garantire oltre all’isolamento anche una buona resistenza al fuoco.

pannelloisolante2

VEDI TUTTI I PANNELLI E FELTRI ACUSTICI

Pannelli decorativi acustici
Per unire isolamento acustico ed estetica esistono pannelli fonoassorbenti decorativi che si applicano alla parete esistente per smorzare i suoni senza rinunciare al design.

A differenza degli altri sistemi di isolamento acustico, appositamente nascosti, questi pannelli decorativi si fanno notare, diventando un elemento distintivo dell’ambiente (generalmente di lavoro), oltre a migliorarne le proprietà acustiche.

Un esempio è offerto da SOUNDWAVE® WALL di Offecct i cui pannelli, di colori differenti, si adattano a qualsiasi ambiente interno.

pannellidecorativiblu
VEDI TUTTI I PANNELLI DECORATIVI ACUSTICI

Intonaci per la correzione acustica
Per rendere l’intervento il meno impattante ed invasivo possibile si potrebbe optare per la posa di intonaci isolanti (dal punto di vista acustico) e fonoassorbenti che generalmente si utilizzano per ridurre i rumori aerei.

Tra questo tipo di intonaci c’è Wallrub di SPRAYRUBisolante acustico premiscelato a base elastomerica, costituito da mescole di elastomeri naturali provenienti dal recupero dei P.F.U. (pneumatici fuori uso) legati da additivi specifici atti a permetterne la miscelazione e la proiezione meccanica, che permette la realizzazione di manti isolanti e sigillanti capaci di coprire completamente e senza la formazione di giunti le superfici verticali.
intonaco1Per la realizzazione di rivestimenti acustici fonoassorbenti per teatri, sale convegni e auditorium, per l’eliminazione dell’eco, l’eliminazione del riverbero e la riduzione della rumorosità degli ambienti si può optare per l’intonaco fonoassorbente e isolante acustico Diathonite Acoustix di DIASEN che presenta anche buone caratteristiche di isolamento termico e le elevate capacità deumidificanti.

intonacodiasenok

VEDI TUTTI GLI INTONACI PER LA CORREZIONE ACUSTICA

Isolamento acustico del soffitto

Se il rumore proviene dal solaio del soffitto si può realizzare un controsoffitto, al cui interno s’inseriranno pannelli fonoassorbenti. Infatti già la sola riduzione della volumetria del locale comporta un miglioramento della qualità acustica interna; l’aggiunta di materiale isolante fa il resto.

Bisogna comunque considerare che il rumore da calpestio si può propagare anche lungo le pareti vicine, quindi per massimizzare l’efficacia del controsoffitto occorrerà intervenire anche su alcune pareti interne.

Pannelli fonoassorbenti per controsoffitti
All’interno del controsoffitto è possibile inserire pannelli indicati sia per l’isolamento acustico che per quello termico.

Il mercato offre anche prodotti ecologici, atossici e di durata illimitata, particolarmente indicati per controsoffitti e pareti in cartongesso, come Fibra LC ROLL di Isolmant,che contribuisce al raggiungimento di un potere fonoisolante superiore a 50 dB.

controsoffittoisolamnok

Per ambienti di lavoro, sale conferenze o sale riunioni sono particolarmente indicati i pannelli Visual di Armstrongche offrono una soluzione a celle aperte in modo da ottenere specifiche prestazioni acustiche e migliorando l’estetica del controsoffitto oltre ad integrare facilmente corpi illuminati, faretti e bocchette di aerazione.
controsoffittoretinatoVEDI TUTTI I PANNELLI FONOASSORBENTI PER CONTROSOFFITTI

Pannelli acustici a sospensione
Per ambienti di lavoro open space, scuole, call center, uffici e ovunque sia necessario ridurre il rumore la soluzione migliore per limitare il riverbero sonoro è l’applicazione di pannelli acustici a sospensione o delle isole acustiche che permettono di non installare un intero controsoffitto

Tali soluzioni migliorano e ottimizzano l‘acustica generale quando si hanno particolari difficoltà architettoniche che impediscono la costruzione di un controsoffitto completo da parete a parete.

Un esempio sono le ‘vele acustiche’ THERMATEX Sonic di Knauf AMF Italia Controsoffitti che permettono di assicurare, con la loro notevole superficie (fronte e retro), un’ ottima possibilità di correggere l’acustica dei locali a costi ragionevoli, essendo anche un ottimo elemento architettonico di rottura dello spazio.
isoleacustiche

Per la correzione acustica dei luoghi molto frequentati si può optare per dei baffle, come Rockfon Contour di ROCKFON un pannello acustico verticale, in lana di roccia in cui entrambe le facce sono rivestite con un velo acustico e la cui installazione  può essere messa in opera con diversi sistemi di sospensione.

00000

VEDI TUTTI I PANNELLI ACUSTICI A SOSPENSIONE

Isolamento acustico del pavimento

Se si vogliono limitare i rumori che noi stessi possiamo emettere in casa, oltre che proteggerci da quelli provenienti dai piani inferiori, si può pensare di isolare acusticamente anche il pavimento, ad esempio creando una specie di pavimento galleggiante, all’interno del quale inserire materiale coibente.

Sistemi di isolamento al calpestio
Per isolare il solaio di base si potrebbe optare per un materassino isolante termoacustico per la realizzazione di pavimenti galleggianti con massetti monostrato.

Un esempio è Isolmant D311 di Isolmant un materassino isolante termoacustico con un film alluminato e goffrato ad elevata resistenza meccanica con funzione anti-lacerazione che permette, con un unico prodotto, di isolare il solaio interpiano sia acusticamente, che termicamente al fine di consentire il rispetto delle norme attualmente in vigore.

isolmat2

Bisogna però considerare che i rumori provenienti dal piano sottostante possono essere limitati solo parzialmente attraverso un intervento sul proprio pavimento; infatti le soluzioni attualmente in commercio contengono efficacemente i rumori prodotti dal proprio calpestio verso il piano sottostante ma sono meno efficaci nel limitare il rumore aereo sottostante.

VEDI TUTTI I SISTEMI DI ISOLAMENTO AL CALPESTIO

Infissi ad isolamento acustico

Il problema dell’isolamento acustico proveniente dall’esterno è sentito soprattutto in ambienti con considerevole inquinamento acustico proveniente da strade, traffico aereo ferrovie, locali notturni ecc.

Per isolare efficacemente la casa dai rumori esterni occorre operare prima di tutto sui serramenti, infatti generalmente le pareti perimetrali sono già abbastanza isolate. Si possono scegliere degli infissi isolanti, generalmente con doppi vetri, e costituiti da materiali appropriati come il PVC, che offre anche un buon isolamento termico (estivo ed invernale).

Per realizzare un isolamento acustico delle finestre e proteggerci dai rumori esterni è fondamentale l’insonorizzazione del serramento e cassonetto.

Generalmente gli infissi che hanno un buon isolamento termico possiedono anche una buona coibenza acustica.

Un esempio è la Finestra KF200 di INTERNORM , una finestra con doppio vetro in PVC che unisce un ottimo isolamento termico (fino a Uw = 0,85 W/m²K) e un buon isolamento acustico (fino a 45 dB).

Fonte: Edilportale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>