DSC_0279

Fotovoltaico: sostenibilità & risparmio

I vantaggi

Dal punto di vista economico, anche se il Conto Energia si è esaurito, il fotovoltaico è ancora conveniente, mettendo in atto una serie di strategie:

L’autoproduzione e l’autoconsumo:

di energia implicano un minor fabbisogno di kilowatt da prelevare dalle rete elettrica nazionale; un risparmio netto in bolletta, che può essere incrementato con gli innovativi sistemi d’accumulo.

Scambio sul posto:

è una tipologia di contratto in cui si riceve un contributo per l’energia immessa in rete perché autoconsumata.

Detrazione fiscale del 50%:

valida per tutto il 2015 sulla spesa per nuovi impianti domestici – consente anche di ridurre il tempo di ammortamento.

Che cos’è?

Il fotovoltaico è una tecnologia che utilizza il sole per produrre energia elettrica. Non va però confuso con il solare termico, in cui la radiazione luminosa viene sfruttata per la produzione di acqua calda sanitaria. Tra le componenti basilari dell’impianto: i moduli o “pannelli”, che servono a produrre corrente elettrica; l’inverter, che ha il compito di rendere utilizzabile la corrente prodotta da parte degli apparecchi di casa, cavi, quadri elettrici e strutture di sostegno. Talvolta sono presenti anche sistemi di accumulo, che hanno la funzione di immagazzinare l’elettricità l’elettricità prodotta per renderla disponibile anche in assenza della radiazione solare.

Perchè sceglierlo?

L’energia solare è pulita, l’impiego fotovoltaico dura a lungo nel tempo e  grazie alla combinazione di incentivi fiscali e “Scambio sul Posto” la spesa si ammortizza in pochi anni.

Green:

questo tipo di impianto non consuma combustibile né produce emissioni inquinanti in atmosfera; inoltre, a differenza di petrolio e gas, l’energia solare è rinnovabile.

Sostenibilità:

nel corso della sua vita media, superiore ai 25 anni, un pannello fotovoltaico produrrà fino a 10 volte più energia di quella usata per produrlo.

Lunga durata:

il sistema è privo di componenti meccanici in movimento, quindi non si usura; è garantito per più di 20/25 anni.

Manutenzione ridotta:

è limitata a periodici interventi di pulizia per rimuovere lo sporco che può formarsi nel tempo o eventuali depositi di foglie o altri materiali.

Modularità:

l’impianto può essere configurato in base alle proprie esigenze, a partire da 1 kWp.

Incremento del valore dell’immobile:

negli ultimo tre anni il valore di mercato delle case con impianto fotovoltaico è cresciuto del 10/15%; la sua presenza contribuisce, inoltre, all’innalzamento della classe energetica dell’edificio.

Risparmio:

le bollette sono più leggere, grazie al minor consumo di energia acquistata dal sistema elettrico nazionale e allo “scambio sul posto”. Gli incentivi fiscali, inoltre, dimezzano di fatto il costo dell’impianto.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>